mercoledì

Chimica

Proseguo con i miei post poco interessanti per la maggior parte dei miei aficionados (credo) parlando un po' dei Chemical Brothers.
I fratellini chimici come fanno tutti notare sono al quinto album uguale ai precedenti. Se per un gruppo come i R.A.T.M. (leggi due post sotto) questo avrebbe significato il ridicolo, per i Chemicals il discorso è un po' diverso. Perchè? Boh, non lo so molto bene a dir la verità, forse un genere diverso che se fatto con maestria assoluta permette la ripetizione, forse, non so.
Sta di fatto che io mi sto ascoltando Push The Button ma potrei mettere Exit Planet Dust e non sentirei tutta questa grande differenza. Se lo possono permettere i Chemical Brothers in quanto sono dei gran professionisti di quella cosa chiamata big beat che allo Yoshi pischelletto faceva assai cagare ma che allo Yoshi giovane ometto piace non dico da matti, no, ma alquanto.
Certo, l'album migliore, quello venuto meglio, ce l'hanno anche loro: Dig your own hole, hanno pure quello venuto meno bene: Come With Us, invece Exit Planet Dust, Surrender e Push The Button stanno in mezzo. Molti affermano anche che il loro miglior album sia in realtà Brother's Gonna Work It Out, un dj mix album, ma sinceramente io non penso.
Ma qual'è la vera grandezza dei Chemical Brothers (e di Fat Boy Slim)? Quella di aver fatto scoprire a gente come me che vedeva nella musica dance solo merda e unz unz un mondo musicale con una propria dignità e bellezza, già, non è poco eh. Un'intera nidata di giovani hip hoppettari, punkettari, merdallari (copyright by Billigioia) si è salvata dall'ignoranza della dance music grazie a questi due pasticconi sopraffini; riflettiamoci, riflettiamoci.

|