venerdì

Movimento anticlericale

Io lo so che siete in tanti, io lo so che in tantissimi la pensiamo uguale, io lo so che siamo una potenza in potenza. E' che ci manca un'organizzazione, qualcosa che ci aggreghi e che ci renda forti. Siamo troppo individualisti.
Grazie al web sono venuto a conoscenza di due associazioni anticlericali, Anticlericale.it e Anticlericale.net; la prima vicina al movimento anarchico, l'altra al Partito Radicale. Ed è questo secondo me il punto debole, l'anticlericalismo dovrebbe essere apartitico, una forza aggregante quella parte della società che non ne può più delle ingerenze vaticane, senza nessunissima discriminante. Insomma, ci vorrebbe un programma minimo attorno al quale tutti, ma proprio tutti, possano sentirsi in sintonia. Sono convinto non ci siano tanti anticlericalismi, ma solo un unico e grande sentimento di rifiuto verso il potere strisciante e subdolo del clero. L'anticlericalismo è fuori moda? Assolutamente no! Mai come in questi giorni di pieno revival cattolico serve un baluardo a favore della laicità. Oggi la Chiesa è indubbiamente forte, ma la sua forza secondo me ha basi molto fragili che purtroppo nessuno vede. Pensiamo per esempio ad un gesto molto semplice che se fatto in massa potrebbe portare ad una crisi enorme la Chiesa: non battezzare più i nostri figli. Questo toglierebbe alla chiesa lo scudo del "gli italiani sono tutti battezzati QUINDI sono tutti cattolici"; eh no cazzo, non è così!
Insomma, dobbiamo fare qualcosa, creare qualcosa, muoverci in qualche modo. Chi ha qualche idea?

|