domenica

Mr Bucatini

Sabato 18 dicembre, Forum di Assago: novemila corpi scatenati per tre anzianotti di cui uno al limite del rachitismo, uno con i capelli bianchi e uno che si muove come se avesse una scopa in culo. Minchia che gran concerto! Un'esperienza estatica, estetica e metafisica.
I nostri amati Beastie Boys hanno eseguito molti dei loro cavalli di battaglia (peccato per la mancata No sleeep till Brookyn) dosando molto bene tra discografia passata e l'ultimo album; nella parte centrale del concerto hanno persino abbracciato i loro strumenti (contrabbasso, batteria, chitarra) ed hanno eseguito, aiutati da un pianista folle e un percussionista, alcune delle loro canzoni strumentali: bellissimo. Quello che mi ha meravigliato è la tecnica sopraffina e l'affiatamento sul palco, sicuramente dovuto ad anni e anni di concerti sul groppone.
Inutile, dal vivo le canzoni son sempre più belle, a patto ovviamente che il gruppo sia valido; ed i Beasties son validi se non si era capito, si rimbalzano al microfono e non sbagliano proprio niente. Una carica ed un'energia fenomenale che non è scemata fino alla fine: avevano il pubblico in pugno. L'apoteosi si è raggiunta con l'ultima canzone, Sabotage, che stava per tirar giù il Forum; tiratissima e spettacolare, grazie anche ai tantativi del tipo alla pianola che ha cercato inutilmente di fare la verticale sulla pianola rischiando più volte di cadere rovinosamente...

Unica nota negativa: a FdC il concerto non è piaciuto per niente; beh, un po' la capisco. Non conoscendole, le canzoni le sembravano tutte uguali. Cari Beasties, perdonatela perchè non sa quello che fa.
Note a margine: mi son comprato una maglietta del concerto, eh beh.
Nota a margine (2): il mio rapporto con i simpatici cagnolini della pula continua a non essere idilliaco. All'entrata un cane mi punta, ma io, non avendo un cazzo, sto tranquillo ai seguenti accertamenti; FdC invece quasi mi sviene dalla paura.
P.S. La mia personale battaglia contro i documenti di riconoscimento continua. Venceremos.

|