lunedì

Dichiarazione d'indipendenza
Se come insegna il nostro sub-ministro Calderoli nessuno può toccare un padano, nessun governo può toccare uno Yoshi.
Si annuncia qui ufficialmente la secessione dell'entità Yoshi da qualsiasi Stato, governo, consuetudine o morale. Yoshi, preso atto delle ultime derive fasciste del governo, non si ritiene più garantito e tutelato da questa malata Repubblica e dunque con atto unilaterale proclama sciolto il contratto sociale che lo tiene legato alla Repubblica e reclama per sè il diritto all'autodeterminazione dei popoli sancito dall'O.N.U. che egli ritiene si possa applicare anche alle singole persone.
Proclamiano quindi la nascita della Res Publica Libertaria. Stato anarchico che non entra in contraddizione di termini in quanto spazio unicamente virtuale per ora limitato a questo weblog.
Qualunque sito potrà unirsi federativamente alla Res Publica Libertaria salvo accettarne la Costituzione che sarà a breve resa pubblica e passibile di suggerimenti e modifiche.

|